obiettivo sentirsi bene
Menu

La nostra vera essenza

16 ottobre 2016 - CONNESSIONE ALLA MENTE UNIVERSALE, CRESCITA PERSONALE, PENSIERI POSITIVI
La nostra vera essenza

La nostra vera essenza non ha età, non invecchia, non muore. Quando vi capita di soffermarvi un istante a parlare con voi stessi, vi accorgete che dialogate nello stesso modo che utilizzavate 1, 2, 5, 10, 20 anni fa? Provate a pensarci! Indipendentemente dall’età che avete, quando parlate con voi stessi, non avete età. Sia che un tempo il vostro discorso riguardasse la scuola, il primo lavoro, il primo amore o l’ultima questione che avete dovuto affrontare poche ore fa, siete sempre e solo voi che dialogate con voi stessi. Non importa se avete 5 anni o 50 anni; il tono e l’atteggiamento che avete con voi è sempre lo stesso. In quel momento non importa se avete ancora la pelle tenera e delicata dell’adolescenza o se sul vostro viso ci sono le rughe. L’entità con cui dialogate è sempre la stessa. La nostra essenza non ha età, non invecchia, non muore. È’ la nostra controparte energetica,,, quella invisibile, possiamo chiamarla anima oppure spirito; siamo noi nella nostra parte superiore, quella connessa all’Universo, quella che fa parte del “Tutto”. Qualunque cosa succeda lei è lì e sarà sempre lì. Man mano che acquisiamo la vera consapevolezza ci rendiamo conto di quanto siano secondarie le nostre sembianze terrene. Ci servono solo per il periodo di soggiorno su questa terra, come tutto ciò che è materiale. Poi tutto se ne andrà, e resterà  per sempre solo la nostra essenza superiore. Chi raggiunge questa consapevolezza non si sentirà mai vecchio, inutile, incapace, malato, perché avrà appreso che è lo spirito dentro di noi la parte che conta davvero. Quando ci rapportiamo con una persona malata che apparentemente, vittima della sua malattia, sembra non essere più presente, non più normale, in realtà in quel momento della sua vita è solo prigioniera in un corpo che non funziona più perfettamente; in cui i connettori cerebrali non sono più correttamente collegati con le funzioni fisiche. Ma nel profondo di questo individuo, la sua essenza è sempre intatta, perfetta. Soltanto non è più in grado di comunicare. Anche questa persona dialogherà con il suo interiore proprio così come faceva quando era sana. Ma nessuno la riconosce come prima. Riflettiamo sulla nostra essenza invisibile per aiutarci per sempre nel nostro cammino.

Se ti è piaciuto questo post, condividilo sui tuoi social!
Pin It

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>